Articolo ricavato da corrieredellecomunicazioni.it

Secondo le rilevazioni di ContactLab dal 2013 tre milioni di italiani si sono aggiunti al “popolo” di chi consulta la posta elettronica via smartphone. Boom di iscrizioni alle newsletter

In Italia nel 2014 è cresciuto di quasi il 50% il numero di utenti che consultano l’email da mobile, in seguito alla diffusione di smartphone e tablet per navigare su internet: sono 3 milioni in più gli italiani che accedono alla propria casella di posta in mobilità. “L’email – si legge in una nota di ContactLab – si conferma una priorità indiscussa della navigazione da qualsiasi dispositivo: la consultazione della posta elettronica nell’arco della settimana è un’abitudine per il 91% degli utenti Internet italiani”.

I dati emergono dall’Email Marketing Report 2014 diContactLab, il primo capitolo della seconda edizione dello European Digital Behaviour Study, l’indagine che delinea l’evoluzione dei comportamenti digitali degli utenti internet in 5 Paesi europei. Il progetto di ricerca ha coinvolto quasi 25mila utenti internet tra quelli intervistati nella fase campionaria in ItaliaGran BretagnaFranciaGermania e Spagna e quelli raggiunti grazie all’adesione all’indagine di oltre 25 merchant, che hanno veicolato il questionario dell’indagine alla propria customer base. Il campione è rappresentativo dell’utenza Internet dei cinque Paesi tra i 16 e i 65 anni, che si connette a Internet almeno una volta alla settimana indipendentemente dal device e dalle occasioni d’uso.

“Se consideriamo solo gli utenti dotati di smartphone – si legge nella nota – sette su dieci leggono e scrivono email almeno una volta alla settimana. Pochi altri media oltre l’email hanno un livello di penetrazione così capillare e una frequenza di utilizzo altrettanto elevata: il bacino degli utenti raggiungibili dall’email marketing corrisponde alla quasi totalità degli utenti Internet d’Italia”.

L’utilizzo dei dispositivi mobili per connettersi online continua a crescere, così come sono sempre più evidenti le sovrapposizioni tra i diversi device. Oggi il 10% degli utenti internet italiani si collega ad internet con tre diversi dispositivi: un numero che è cresciuto del 67% in un anno.

In Italia gli utenti preferiscono accedere alla propria casella tramite la webmail (65%), e rispetto al 2013 guadagna posizioni la lettura attraverso i programmi di posta (21%), certamente grazie alla sempre maggiore diffusione delle app per mobile. Resta stabile invece il numero di caselle di postautilizzate in Europa, in media due a testa. In Italia il 30% degli utenti utilizza abitualmente più di 3 indirizzi.

Se interrogati sul numero di newsletter a cui gli utenti internet sono iscritti, italiani, tedeschi e francesi ricordano 6 iscrizioni; gli inglesi quattro, gli spagnoli tre. In Italia l’85% degli utenti Internet è iscritto ad almeno una newsletter. “Gli utenti Internet italiani ed europei si fidano dei contenuti proposti nelle newsletter che ricevono, ogni anno di più – si legge nel comunicato – nel 2014 in Italia lo dichiarano più di sette iscritti su dieci, mentre più della metà degli iscritti ad almeno una newsletter ha poi concluso un acquisto nel punto vendita dopo aver ricevuto un messaggio del brand via email. Uno su tre ha invece acquistato online cliccando direttamente sul link presente in newsletter”.

“Un’ulteriore conferma della solidità del canale – commenta Stefano Lena, VP Sales di ContactLab – che continua a portare ottimi risultati ai brand che lo utilizzano appieno. Il dato fa intendere anche la necessità di iniziare a usare e padroneggiare i diversi canali di contatto all’interno di una strategia omni-channel: da tempo ripetiamo che la sfida della pertinenza (il messaggio giusto, al momento giusto, alla persona giusta) non può più prescindere dalla